Segui

Calibrazione del Monitor Professionale

Per effettuare una Calibrazione del proprio Monitor in modo Professionale, devi, per prima cosa, munirti di un colorimetro. Di questi ce ne sono di diversi tipi e modelli. Solitamente, se lo strumento deve misurare solo un monitor, si trova a cifre variabili dai 90 a 200 euro.

Un fotografo professionista non può esimersi da questo tipo di investimento perché se vuole lavorare con i profili colori è una via obbligata. Questo principalmente perché le dinamiche termiche del monitor e la sua età fanno si che sia necessario ricalibrare massimo ogni 30 giorni in media.

Una volta che hai in tuo possesso uno strumento adeguato, devi calibrare il monitor seguendo i dati di target per la taratura qui sotto riportati: 

  • Gamma: 2.2
  • Temperatura Colore: 5500K / 6000K (dipende se preferisci il bianco caldo o quello naturale)
  • Luminanza: 120/140 cd/mq (dipende dalle condizioni di luce ambientale, se lavori in un ambiente luminoso è meglio impostare a 140 cd/mq, se invece lavori in un ambiente con luce soft non bisogna superare le 120 cd/mq)

Una volta tarato il monitor dovrai sempre incorporare il profilo colore che desideri usare nel file che invii al laboratorio per la stampa.

 

Altre domande? Invia una richiesta

Commenti